Ciò che si vede e ciò che non si vede

    • S/ 6.90
    • S/ 6.90

Descripción editorial

In questo breve apologo, l’economista francese Frédéric Bastiat illustra qualcosa di apparentemente ovvio, e cioè che la distruzione non produce benefici economici, poiché gli investimenti necessari per rimettere a posto le cose si sarebbero potuti utilizzare altrove e in modo più proficuo.

Con un linguaggio semplice e discorsivo, egli invita il lettore a usare la logica e a cogliere l’insieme dei fenomeni sociali, non limitandosi all’apparenza (a “ciò che si vede”, appunto). E poiché la tesi che sia necessario stimolare la domanda continua a trovare ascolto, la sua lezione è quanto mai attuale.

Benché scritte a metà Ottocento, queste pagine assai celebri hanno il merito di scardinare uno dei sofismi economici di maggior successo (la tesi che sia necessario stimolare in qualsiasi modo la domanda) e mantengono intatta tutta la loro freschezza di fronte al persistere di logiche variamente keynesiane.

GÉNERO
No ficción
PUBLICADO
2013
31 de mayo
IDIOMA
IT
Italiano
EXTENSIÓN
84
Páginas
EDITORIAL
IBl Libri
VENTAS
IBL LIBRI SRL
TAMAÑO
307
KB

Más libros de Frédéric Bastiat

2017
2015
2015
2015
2015
2015

Otros libros de esta serie

2013
2013
2013
2013
2013
2013