Gli ultimi cento giorni di Hitler

Storia di un'apocalisse

    • S/ 54.90
    • S/ 54.90

Descripción editorial

Gli ultimi mesi della Seconda guerra mondiale sono stati i più sanguinosi dell’intero conflitto: trentamila persone morivano ogni giorno sui fronti ancora aperti. Di questo massacro, Hitler è stato il grande responsabile. Indebolito dalla malattia, contestato e odiato dal suo stesso popolo, ridotto a vivere sotto le bombe in un umido bunker, egli tuttavia non manifestò mai pensieri di rinuncia alla lotta o rassegnazione: piuttosto, quasi fino all’ultimo minuto, sognò un’impossibile rivincita. Per comprendere questo cataclisma, l’Autore rilegge le cronache degli ultimi giorni di vita del Führer, dal suo ritorno a Berlino nella metà del gennaio 1945, fino al suo suicidio nell’aprile dello stesso anno, filtrando questi avvenimenti attraverso le preziose testimonianze di chi gli fu accanto fino alla fine, come il suo autista, la guardia del corpo o il suo medico. Per conferire ulteriore storicità e autorevolezza all’opera, Lopez attinge, inoltre, alle memorie dei gerarchi più influenti vicini al Führer, come Goebbels o Speer. Un libro straordinario, che permette di ricostruire, oltre al dramma di quei giorni, il sistema di consenso, i meccanismi dell’apparato e la follia hitleriana.

GÉNERO
Historia
PUBLICADO
2021
21 de julio
IDIOMA
IT
Italiano
EXTENSIÓN
240
Páginas
EDITORIAL
LEG Edizioni
VENTAS
DigitPub srl
TAMAÑO
966
KB

Más libros de Jean Lopez

2019
2020
2020
2019
2019
2019