• 34,99 zł

Publisher Description

Le analisi degli economisti seguono le mode? I fuochisti della vaporiera, che Sergio Ricossa scrisse nel 1978, è un viaggio alla scoperta delle principali tendenze succedutesi nel secolo scorso: da quella “liberale” a quella “eurocomunista”, passando per quelle “keynesiana”, “della programmazione” e “sindacale”.

Il libro passa in rassegna gli entusiasmi, più o meno temporanei, che hanno condizionato il pensiero degli economisti. Proprio questa rassegna conduce a un certo scetticismo sulle capacità e sulle virtù degli economisti quali consiglieri del principe.

Secondo Ricossa, che sia «chiara od oscura» ogni economista ha «una sua filosofia della vita di un tipo o dell’altro», da cui deduce anche il proprio modo di sentire l’economia e impostarne i problemi. In questo non c’è nulla di male, a condizione che le preferenze personali non vengano contrabbandate al grande pubblico come “scienza” e che proprio questa “scienza” non venga utilizzata per indirizzare e limitare la libertà dei singoli.


Sergio Ricossa (1927-2016) è stato fra i maggiori economisti italiani del secondo Novecento. Accademico dei Lincei, ha insegnato Economia politica all’Università di Torino. Scrittore brillantissimo, è stato editorialista de La Stampa e poi de Il Giornale. È stato il primo Presidente dell’Istituto Bruno Leoni, che nel 2006 ha promosso la ristampa della sua opera più importante, La fine dell’economia. Nel 2010 IBL Libri ha inoltre ripubblicato Straborghese.

GENRE
Business & Personal Finance
RELEASED
2017
April 6
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
180
Pages
PUBLISHER
IBL Libri
SIZE
1.2
MB