• 6,99 €

Descrição da editora

Il conflitto israelo-palestinese è senza dubbio il più intricato e spinoso groviglio della politica mondiale, e anno dopo anno assistiamo a sempre nuovi e purtroppo infruttuosi tentativi di escogitare soluzioni più o meno rapide ed efficaci da parte dei potenti della terra. I quali, forse, con troppa facilità si scordano che la questione mediorientale affonda le sue radici in un passato molto più lontano e complesso della proclamazione dello Stato di Israele nel 1948 per rimontare addirittura al movimento sionista di Theodor Herzl nato negli ultimi decenni dell'Ottocento. E che solo analizzandone le cause profonde e i presupposti ideologici si può arrivare a capire in tutta la sua complessità la storia di questa regione. È ciò che si propone Benny Morris in questo saggio in cui, al di là di ogni mito e retorica di parte, il problema viene ricostruito nelle sue varie fasi e nei suoi vari aspetti vagliando fonti di ogni tipo e facendo parlare i fatti. È la storia delle profonde differenze religiose e culturali tra gli immigrati ebrei e la popolazione araba, dei conflitti militari con gli Stati confinanti fino all'attuale Intifada palestinese, e di personaggi del calibro di David Ben-Gurion, Anwar Sadat, Menachem Begin, Yasser Arafat e Ariel Sharon. Un'opera fondamentale, un testo essenziale per comprendere un conflitto cruciale che da decenni continua a dividere la politica e l'opinione pubblica mondiale.

GÉNERO
História
LANÇADO
2017
14/Dezembro
IDIOMA
IT
Italiano
TAMANHO
944
Páginas
EDITORA
BUR
TAMANHO
7.5
MB

Mais livros de Benny Morris