• 16,99 €

Publisher Description

La fine dell’ultima era glaciale ha segnato anche la fine di una civiltà progredita? Una verità sorprendente...

«Un quadro affascinante e alternativo della preistoria. Il mistero della civiltà perduta unisce in modo sorprendente e scientificamente valido miti e leggende in una nuova storia del passato.» Daily Mail 

«Eccezionale.» The Sunday Times

Ci hanno sempre insegnato che nel Nord e nel Sud America non ci fosse presenza umana fino a 13 mila anni fa e che il continente americano fosse stato l’ultimo a venire popolato dai nostri antenati. Ma nuove scoperte hanno drasticamente cambiato questa immagine e adesso siamo in grado di dimostrare che le Americhe furono abitate dall’uomo più di 130 mila anni fa, decine di migliaia di anni prima che in qualsiasi altra parte della Terra.
Le indagini di Hancock ci conducono attraverso una serie di viaggi e di incontri con scienziati responsabili delle più recenti scoperte. Dalla valle del Mississippi alla foresta fluviale amazzonica, Hancock mostra come le antichissime civiltà del cosiddetto Nuovo Mondo avessero in realtà sviluppato avanzate conoscenze scientifiche e sofisticate culture del tutto analoghe a quelle del cosiddetto Vecchio Mondo, tali per cui è lecito mettere in dubbio che l’origine stessa della civiltà umana sia avvenuta in quest’ultima parte del pianeta.
Il mistero della civiltà perduta è la quint’essenza di tutto ciò che milioni di lettori apprezzano nei libri di Hancock, vale a dire la capacità di esplorare con la mente aperta i misteri del passato, le più incredibili scoperte dell’archeologia e le profonde implicazioni che tutto ciò può avere per capire come viviamo il nostro presente.

  

GENRE
Non-Fiction
RELEASED
2020
October 8
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
512
Pages
PUBLISHER
Corbaccio
SIZE
27.7
MB

More Books by Graham Hancock