• $4.99

Publisher Description

La vita ti porta a fare delle scelte, tante strade da intraprendere ma non sempre si conoscono tutti gli aspetti e le conseguenze del cammino iniziato. Queste pagine sono il racconto di un abbraccio, e di tanti abbracci, lunghi e reali che hanno aiutato tante mamme, nelle situazioni più disperate e disparate, a scegliere per la vita. Queste pagine raccontano anche di mamme che hanno abortito e quell’esperienza ha cambiato per sempre la loro vita. Ogni storia qui raccolta sono almeno due vite che si raccontano. Uno dei motivi maggiori per cui una madre cede all’aborto è la solitudine. I volontari non fanno altro che mettersi a fianco della madre ed aiutarla e ritirare fuori quel senso di accoglienza alla vita che è dentro noi, ognuno di noi. A 30 anni dall’entrata in vigore della Legge 194/78 (Norme per la tutela sociale della maternità e sulla interruzione volontaria di gravidanza) quali sono stati gli effetti di questa legge, le sue applicazioni, i suoi retroscena? Quanti sono, se vi sono ancora, gli aborti clandestini? È vero che in Italia è più facile abortire e più difficile scegliere per la vita? Le madri che ricorrono all’aborto sono veramente libere di scegliere? C’è qualcuno in Italia che aiuta la vita a nascere? A queste ed altre domande, con lo stile del racconto e riportando testimonianze reali, risponde il libro di Giorgio Gibertini Jolly, da sempre volontario per la vita ed in prima linea per l’aiuto alla maternità, esperto nel settore, giornalista e scrittore.

GENRE
Nonfiction
RELEASED
2013
August 31
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
112
Pages
PUBLISHER
Fede & Cultura
SELLER
Fede & Cultura
SIZE
297.1
KB