• $19.99

Publisher Description

Catalogo della mostra aperta a Roma presso il MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea dal 18 maggio al 19 giugno 2019

Indirizzato a studiosi e curiosi che si vogliano addentrare nelle nuove trasformazioni della tecnologia e dello spazio attraverso l'occhio dell'arte, questo volume nasce per disegnare l'ampia ricerca di Chiara Passa, artista che ha attraversato i più grandi cambiamenti degli ultimi tempi, dalla fine degli anni Novanta ad oggi. Voltarsi indietro e ripercorrere con Object Oriented Space vent'anni di progetti e idee significa, non solo rileggere i punti cardinali di un percorso pionieristico nel campo della New Media Art, ma anche ritracciare e riesaminare le grandi trasformazioni del progresso tecnologico legato oggi alle ultime frontiere della filosofia ontologica, proiettate verso una visione post-antropogenica.

Chiara Passa (Roma, 1973) è un'artista visiva che lavora dal 1997 nell'ambito della Media Art. Nel suo percorso ormai ventennale ha indagato lo spazio in tutte le sue estensioni e forme realizzando animazioni, opere web, installazioni interattive, progetti di realtà aumentata e virtuale come strumenti creativi e punti di osservazione privilegiati per analizzare lo spazio nelle sue diverse sfaccettature.

Catlogue of exhibition opened at Rome at MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea from May 18th to June 19th 2019

This book is addressed to scholars and readers who are keen to explore new changes in space and technology through the perspective of art. The book provides an overview of the extensive research undertaken by Chiara Passa, an artist who has witnessed the most significant transformations of the past few years, from the end of the Nineties to the present day. Retracing with Object Oriented Space two decades of projects and ideas means not only re-interpreting the key stages of a pioneering approach to New Media Art, but also retracing and re-examining the major technological changes that have occurred, which are nowadays connected to the latest developments of ontology and projected towards a post-anthropogenic conception.

Chiara Passa (Rome, 1973) is a visual artist who has worked in Media Art since 1997. Over the course of the past two decades, Passa has been investigating space in all its features and forms creating animations, online works, interactive installations, and projects that use augmented and virtual reality as creative tools and distinctive viewpoints to analyse space in all its various facets.

GENRE
Arts & Entertainment
RELEASED
2019
July 3
LANGUAGE
IT
Italian
LENGTH
194
Pages
PUBLISHER
Gangemi editore
SELLER
Edigita S.r.l
SIZE
18.3
MB