Anna Karenina

    • 3,3 • 34 valutazioni
    • 0,99 €
    • 0,99 €

Descrizione dell’editore

"Anna Karenina" fu pubblicato per la prima volta nel 1877. Tolstoj vedeva in questo libro, considerato un capolavoro del realismo, il suo primo vero romanzo. Per la stesura di Anna Karenina egli trasse ispirazione da "I racconti di Belkin" del poeta russo Aleksandr Sergeevic Puškin.
Nel 1887 lo stesso Tolstoj circa l'inizio di "Anna Karenina" affermò di avere immaginato, mentre era sdraiato sul divano, un «nudo gomito femminile di un elegante braccio aristocratico», e che da lì fu così perseguitato da quell'immagine da doverne creare un'incarnazione.
Sebbene la maggior parte della critica russa stroncasse il romanzo fin dalla prima pubblicazione, definendolo "un romanzo frivolo dell'alta società", secondo lo scrittore russo Fëdor Michajlovic Dostoevskij "Anna Karenina in quanto opera d'arte è la perfezione... e niente della letteratura europea della nostra epoca può esserle paragonato". La sua opinione fu condivisa da Vladimir Vladimirovic Nabokov, che lo definì "il capolavoro assoluto della letteratura del XIX secolo".

Traduzione di Federigo Verdinois

GENERE
Romanzi rosa
PUBBLICATO
2011
26 aprile
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
474
EDITORE
Scrivere
DIMENSIONE
1,3
MB

Recensioni dei clienti

Magicamente ,

Storia di tante anime

Il romanzo, dopo una partenza un po' lenta, prende a condurci lungo i pensieri e i sentimenti, di molti personaggi. Alcuni appaiono per poche pagine e poi spariscono, di altri seguiamo le vicende per lungo tempo. Uno spaccato della società russo dell'Ottocento, con le rigide convenzioni sociali e il forte bisogno di un ordine che aiuti a capire il proprio ruolo nel mondo.
Il personaggio principale appare come un pretesto per farci conoscere tanti altri personaggi, e la sua storia tormentata diventa lo specchio dei dilemmi di tutti. Il bisogno di fare scelte e l'inevitabile strascico di conseguenze che queste portano ci fa ogni volta interrogare sulle nostre stesse scelte e sul l'abitudine consolidata di esprimere giudizi sulle scelte altrui.
Il romanzo contiene riflessioni su tutte le grandi passioni e sulle domande esistenziali di ciascuno. L'amore e la passione sono fra tutti quelli che occupano maggior spazio,essendo narrati e i incarnati in personaggi diversi che ne illustrano molte sfumature. La passione di Anna per il suo amante, il suo abbandonarsi ad essa, ma nello stesso tempo il suo desiderio di essere sincera con il marito, l'amore per il figlio e la sua incapacità di amare la figlia, la lotta della sua anima fra questi amori, sono sviluppati man mano con chiarezza tale da sentirsi coinvolti con la sua lotta interiore.
Quasi in contrapposizione con le passioni vissute da Anna, troviamo il personaggio di Kitty che vive l'amore in modo più riservato ma non per questo meno intenso, tanto da ammalarsi per lungo tempo, da cercare il suo ruolo nel mondo, e trovare risposta in quello che fin dall'inizio aveva intuito essere la sua strada.
Tanti personaggi ancora ci mostrano le più alte virtù dell'animo umano, non disgiunte da passioni più basse e terrene.
Tanti temi sono affrontati, dal bene comune alla salvezza dell'anima, fino al modo migliore di condurre l'agricoltura o il governo della casa. Le grandi vicende mondiali si muovono sullo sfondo della vita di tante persone e della loro quotidianità.
Troviamo accenni alla filosofia, ma non si disdegna di parlare della puericultura o dell'allenamento delle api. Veramente tante sono le cose narrate e solo leggendo il romanzo più volte si possono cogliere tutti gli accenni che l'autore ha voluto abbozzare, senza troppo approfondire.

Altri libri di Lev Nikolaevic Tolstoj

2012
2014
2010
2014
2010
2016

Altri hanno acquistato

2018
2019
2011
2016
2010
2014