• 0,99 €

Descrizione dell’editore

Tra il 1815 e il 1816 si avverte in Leopardi un forte cambiamento, frutto di una profonda crisi spirituale, che lo porterà ad abbandonare l'erudizione per dedicarsi alla poesia. Egli si rivolge, pertanto, ai classici non più come ad arido materiale adatto a considerazioni filologiche, ma come a modelli di poesia da studiare. Di questo periodo è la cantica Appressamento della morte formata da cinque canti in terzine che scrisse sul finire del 1816 e di cui è confluito nei Canti un unico frammento. Destinato dal padre alla carriera ecclesiastica per la sua fragile salute, rifiuterà di intraprendere questa strada.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2021
7 gennaio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
25
EDITORE
Ali Ribelli Edizioni
DIMENSIONE
264.7
KB

Altri libri di Giacomo Leopardi