• 9,99 €

Descrizione dell’editore

Il D.Lgs. 192/2005 "Rendimento energetico edilizia"  Consolidato 2018 tiene conto delle modifiche e abrogazioni dal 2006 al 2017.


DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192

Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia.

(GU n.222 del 23-9-2005 - Suppl. Ordinario n. 158)


La Legge 10/91 - Norme in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia - all’articolo 30 introdusse, come principio, la certificazione energetica.

La sua applicazione era demandata ad un decreto che fu mai emanato.


Nel 2005, venne emanato il Dlgs 192/2005 recepimento della Direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico nell’edilizia (Direttiva EPBD), che pose limiti al valore del fabbisogno di energia primaria.


A seguire, a correzione ed integrazione del Dlgs 192/2005, fu emanato il Dlgs 311/2006, che corresse ed integrò il Dlgs 192/2005 con la reintroduzione della obbligatorietà della Certificazione Energetica, con l'indicazione (articolo 11) che fino all’entrata in vigore dei decreti attuativi (Art.4), il calcolo della prestazione energetica degli edifici nella climatizzazione invernale e, in particolare, del fabbisogno annuo di energia primaria, era disciplinato dalla legge 9 gennaio 1991, n.10 come modificata


Nel 2007 la finanziaria introdusse incentivi per opere di riqualificazione energetica degli edifici, accessibili solo se gli edifici oggetto della richiesta fossero stati certificati.


In questa fase di transizione si introdusse uno strumento sostitutivo, la qualificazione energetica, che rimase in vigore fino all’uscita delle Linee Guida nazionali per la Certificazione Energetica con il D.M. 26/06/2009.


Le prime due norme attuative


Il DPR 59/2009 - Regolamento di attuazione dell’articolo 4, comma 1, lettera a) e b), del Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della Direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia.


La terza norma attuativa


D.P.R. 16/04/2013, n. 75, ha definito i requisiti professionali e i criteri di accreditamento per assicurare la qualificazione e l’indipendenza degli esperti o degli organismi a cui affidare la certificazione energetica degli edifici e l’ispezione degli impianti di climatizzazione.


Il D.L. 63/2013 (Decreto Ecobonus) ha aggiornato il DLgs 192/2015 decretando il passaggio dall’ACE (Attestato di Certificazione Energetica) all’APE (Attestato di Prestazione Energetica).

GENERE
Professionali e tecnici
PUBBLICATO
2017
13 novembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
200
EDITORE
Certifico S.r.l.
DIMENSIONE
10.1
MB

Altri libri di Certifico s.r.l.