• 4,49 €

Descrizione dell’editore

«Divertente maestra del sospetto, Paola Mastrocola mette in guardia contro le idee sbagliate che pretendono di essere le più giuste, contro i sempre nuovi convenzionalismi.»
Lorenzo Mondo, La Stampa

«L’unica nostra scrittrice capace di una comicità deliziosamente coinvolgente.»
Giulia Borgese, Corriere della Sera

Evandra vive in un piccolo paese del Centro Italia dove fa la casalinga. Rimane vedova all'improvviso, e la sua vita si svuota. Ha una figlia lontana, amiche indaffarate. L'unica salvezza è andare al cimitero, trovarsi con le altre vedove a disporre i fiori per i propri cari. Ma la pioggia. La pioggia ha un ruolo determinante in questa storia. Di colpo Evandra scopre un mondo meraviglioso che fino ad allora le era del tutto ignoto: prende lezioni di Facebook e la sua vita cambia, si popola di personaggi un po' veri e un po' finti, buoni, cattivi, enigmatici, timidi. E tra questi, persino un innamorato.

Una moderna favola d'amore, ambientata in un'epoca, la nostra, dove il virtuale si confonde con il reale, ma dove anche s'incontrano quelle anime semplici, appartate e solitarie, che Paola Mastrocola sa far vivere con felice ironia.

«Paola Mastrocola racconta con brio e spigliatezza, ama la poesia e gioca con le parole, onora la virgola e l’ipotassi, cesella i dialoghi.»
Luciano Genta, La Stampa

«Ci si lascia sorprendere dallo snodarsi agile della storia, dalle sue allegre ’impennate’ e allo stesso tempo si ammira la leggerezza della scrittura, la sua apparente facilità, il suo rifarsi con sorridente e voluta soavità agli stilemi della narrativa favolistica.»
Margherita Oggero, La Stampa

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2012
8 marzo
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
123
EDITORE
Guanda
DIMENSIONE
2.5
MB

Recensioni dei clienti

Lorenzo_lettore_Torino ,

Lorenzo_lettore_Torino

Bel romanzo, scorrevole piacevole e leggero.
Presente la critica rivolta al mondo dei social network e a volte alle loro conseguenze surreali.
Consigliato

Lettera Kappa ,

Uno spunto riflessivo

Il racconto è fluido e scorre bene. Lo si legge prestamente e volentieri.
Originale la traccia narrativa e anche molto pertinente, dal momento che viviamo l'epoca attanagliante dei social network che, condivisi o meno, rappresentano un fenomeno così diffuso la cui esistenza non si può di certo ignorare. Una favola dei nostri giorni, a farla breve. Ma con un finale un po' paradossale, voluto probabilmente per stimolare la riflessione. E la riflessione la stimola. Ma non solo su Facebook...

Altri libri di Paola Mastrocola