• 1,99 €

Descrizione dell’editore

Il «mondo di ieri» è l’Europa d’inizio Novecento, il mondo in cui Stefan Zweig è cresciuto, ha raccolto i primi consensi come scrittore, si è appassionato alla lettura e ai viaggi, ha stretto amicizia con Freud, Rilke e Valéry. Un mondo stabile e sicuro – nonostante l’emergere di rivendicazioni nazionaliste – in cui la mente poteva concedersi il lusso di vagare libera alla ricerca della conoscenza. Un mondo prima sconvolto, poi definitivamente cancellato dallo scoppio della prima guerra mondiale, dal crollo delle monarchie storiche, dalla crisi delle ideologie e, infine, dalla tetra affermazione del nazismo. Tra aneddoti ricchi di charme, in un viaggio alla scoperta di Vienna, Parigi, Berlino e Londra che abbraccia mezzo secolo della storia d’Europa, queste «memorie di un europeo» riassumono il senso della vita di Stefan Zweig e della sua vocazione di scrittore. Documento storico di straordinario valore, Il mondo di ieri è anche una delle testimonianze più sconvolgenti e appassionanti sulle grandi contraddizioni del secolo breve.

GENERE
Biografie e memorie
PUBBLICATO
2014
20 novembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
480
EDITORE
Garzanti classici
DIMENSIONE
1.2
MB

Altri libri di Stefan Zweig