• 8,99 €

Descrizione dell’editore

Una casa abbandonata, un paesino sperduto, vampiri assetati di sangue. Quando il giovane Stephen King decise di trapiantare Bram Stoker nel New England sapeva che la sua idea, nonostante le apparenze, era buona, ma forse neanche la sua fervida immaginazione avrebbe saputo dire quanto. Era il 1975 e, da allora, il racconto dell'avvento del Male a Jerusalem's Lot, meglio conosciuta come 'Salem's Lot, non ha mai cessato di terrorizzare milioni di lettori, consacrando il suo autore come maestro dell'horror. Protagonista della storia è Ben Mears, uno scrittore che torna ai luoghi della sua infanzia - la buona, vecchia provincia americana - per esorcizzare una terribile esperienza avuta da ragazzino a Casa Marsten, il tetro e minaccioso edificio che domina il villaggio. Ora la spettrale dimora l'accoglie a occhi aperti, o meglio, a finestre illuminate. Ma chi è il sedicente signor Barlow, il nuovo proprietario? Perché la sua presenza è percepibile solo dopo il tramonto? E che cosa sta succedendo ai pacifici abitanti del Lot? Un geniale connubio tra orrore soprannaturale e quotidianità, un omaggio alle nostre paure più profonde, sconfinate e irrazionali e, come i mostri sotto il letto, così improbabili ma così... reali.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2013
December 13
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
672
EDITORE
Sperling & Kupfer
DIMENSIONE
1.5
MB

Recensioni dei clienti

Cogito ergo sum76 ,

Grande King...

Meno male che il Maine é molto lontano...

l8p3r ,

Con alti e bassi ma...

Premetto che il romanzo non mi ha entusiasmato. Parte bene all'inizio e si perde poco dopo. Credo di capire cosa il "giovane" King volesse creare con quest'opera, che è peraltro è ben scritta. Trovo sia un peccato che l'intreccio sia tutto sommato banale, i personaggi piatti e nell'insieme manchi del tutto la magia del Mago del Maine. Detto ciò, i due racconti finali, a mo' di prologo ed epilogo al corpus del romanzo, lascino col fiato sospeso; in assoluto sono tra le cose migliori di King. Li si trova tuttavia anche in "A volte Ritornano", ed è per questo che ho abbassato il voto.

Altri libri di Stephen King