Parola mia Parola mia

Parola mia

    • 0,99 €
    • 0,99 €

Descrizione dell’editore

La proprietà è della parola, non è soggettiva. Impossibile appropriarsi della parola, prenderla, darla, toglierla, confiscarla, liberarla, consegnarla. Nessuna competenza e nessun codice della parola, nessuna esecuzione della parola. Impossibile attribuirla a una grammatica. La parola non può sottoporsi al discorso, non può essere la rappresentazione o il fenomeno, rispetto al discorso come tale o alla causa finale. La parola stessa non è la parola come tale, è la parola originaria, leggera, integra, arbitraria, come la vita, come l’altra cosa, senza luogo. Gli umani, nell’idea di potere parlare, si sono preoccupati di assegnare alla parola un luogo e, addirittura, di fondare su questo luogo una presa della parola, una gestione della parola, una padronanza sulla parola, fino a inscriverla nel discorso comunitario. Per questo, hanno giocato al minimo, da qui l’economia del due, l’economia della differenza e della varietà.

GENERE
Saggistica
PUBBLICATO
2016
22 settembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
329
EDITORE
Spirali
DIMENSIONE
706,5
KB

Altri libri di Armando Verdiglione

L'operazione guru L'operazione guru
2016
Les jardins d'automne Les jardins d'automne
1985
La psychanalyse, cette aventure qui est la mienne La psychanalyse, cette aventure qui est la mienne
1979
La violence (1) La violence (1)
1978
Généalogie de la politique (2) Généalogie de la politique (2)
1978
La dissidence freudienne La dissidence freudienne
2014