• 7,99 €

Descrizione dell’editore

Bellezza, genio, lavoro, disordine, valore.
Ma anche luoghi dell’anima come Napoli e Roma. Sono solo alcune delle parole che Domenico De Masi, il padre dell’ozio creativo, usa per sidarci, per dimostrare che quelli che per noi sono concetti scontati in realtà non lo sono afatto. Dietro c’è un mondo: talvolta una storia antica, quando questi vocaboli avevano signiicati e valenze diversi, come diverse erano le loro implicazioni sulla vita degli uomini e sul loro universo mentale; altre volte, invece, si tratta di neologismi che spiegano più di mille discorsi la nostra condizione di postmoderni. Questa preziosa collezione di magniiche e colte sintesi su concetti che ci stanno molto a cuore quali la felicità, l’arte, il rapporto problematico con il tempo e con il lavoro, il progresso scientiico e la conoscenza, parlano con profondità e immediatezza degli snodi più importanti della nostra cultura. E lo fanno con ricchezza e felicità narrativa, spingendoci a rilettere e a prendere le distanze da quello che supponiamo di sapere, a uscire dai binari di convinzioni e stili di vita che ci rendono infelici. Soprattutto, suggerendoci una nuova idea di libertà.
Questo libro è molto più della somma delle sue parti: è la fotograia ispirata e dolceamara del nostro presente alla luce del cammino fatto inora. Che lancia la sida di riempire di nuovi contenuti queste stesse parole, in uno sforzo di creatività collettiva.

GENERE
Non-fiction
PUBBLICATO
2015
7 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
768
EDITORE
Rizzoli
DIMENSIONE
3.5
MB

Altri libri di Domenico De Masi