• 7,99 €

Descrizione dell’editore

Una mattina, nella calda estate del 1999, il commissario Proteo Laurenti viene svegliato da una telefonata dei suoi uomini: uno yacht di lusso si è scagliato a folle velocità contro la costa triestina. Il proprietario della barca è Bruno de Kopfersberg, una sua vecchia conoscenza su cui aveva indagato all’inizio della carriera per via della morte della moglie Elisa. Un caso mai chiarito, un’ossessione per Laurenti che non era riuscito a provare la colpevolezza dell’uomo, un incubo che ritorna dal passato. Che fine ha fatto Kopfersberg? Le indagini portano a un traffico di prostitute dell’est europeo e poi a un affare di dimensioni colossali gestito assieme alla Sacra Corona Unita: la fornitura per conto dell’Unione europea di generi di prima necessità alle vittime del terremoto in Turchia. Come al solito, niente è mai come sembra e la corruzione, il motore che muove gli affari anche nella tranquilla Trieste, città di provincia apparentemente lontana dai grandi traffici, lambisce lo stesso corpo di polizia.

«Laurenti, che in passato ha ficcato il naso tra foibe, nostalgici del passato regime, entusiasti alfieri dell’ex maggioranza politica di centrodestra, prosegue a indagare in zone oscure. E per fortuna che lo fa. Come lettori e come cittadini non si può che essere contenti».
Pietro Cheli, Diario

GENERE
Misteri e gialli
PUBBLICATO
2011
11 maggio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
320
EDITORE
Edizioni e/o
DIMENSIONE
2.2
MB

Altri libri di Veit Heinichen

Altri libri di questa serie