Descrizione dell’editore

Michela si ritrova bloccata sotto la pioggia, l'auto in panne e solo un passante zoppo a cui chiedere aiuto. Accetta l'ospitalità di questo ragazzo bellissimo ma, nella strana casa del suo benefattore, niente è quello che sembra...

Dopo il grande successo de "La Scusa", Giovanni Masi ritorna con un romanzo a metà tra l'horror e la fiaba urbana.
___________

"Hai delle belle gambe" dice lui, guardandola intensamente.
Michela sorride stupidamente.
"E tu sei un fico da paura..." biascica la ragazza. Sorride. Lo stomaco le si stringe in un conato di vomito.
"Scusa ma mi sa che devo andare in bagno... " dice "non mi sento tanto bene..." e inciampa. Cerca di non cadere ma può solo caracollare in avanti. Si appoggia con un tonfo al divano e si ritrova tra le braccia del suo ospite.
Lui l’afferra e Michela non sa bene come ma si ritrova labbra contro labbra con il ragazzo. Le piace. È bello. Lo vuole. Apre la bocca e sente la lingua di lui scivolarle dentro.
È gelata.
Michela si ritrae di scatto.
"Scusa, scusa, scusa..." farfuglia mentre si rialza "vado... in bagno..."
Quel gelo improvviso a contatto con il palato l’ha fatta riprendere per un attimo. Si rende conto che c'è qualcosa che non va ma non riesce a mettere a fuoco cosa sia. Il suo ospite la guarda appoggiarsi a un muro e avanzare malferma sui tacchi. La sua espressione è indecifrabile. Il ragazzo scosta la coperta e si alza.
Michela lo vede, urla e, prima di rendersene conto, già scappa lungo i corridoi.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2013
5 agosto
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
82
EDITORE
Giovanni Masi
DIMENSIONE
1,8
MB

Recensioni dei clienti

marcop1952 ,

Inquietante

Non mi ha convinto del tutto

Raffo83 ,

Ottimo

Il racconto, già di per se ottimo, è accompagnato da eccezionali illustrazioni.
Storia di stampo horror psicologico che vi porterà a divorare il racconto in un colpo solo.

Livietta79 ,

Originale e coinvolgente

Non è la solita storiella horror,si legge tutto d' un fiato e ogni pagina ti fa desiderare di sapere cosa succederà subito dopo.Bravo Giovanni!

Altri libri di Giovanni Masi

2012
2012
2012
2012
2012
2017