L'idiota L'idiota

L'idiota

    • 3,9 • 57 valutazioni
    • 2,99 €
    • 2,99 €

Descrizione dell’editore

Introduzione di Mauro Martini
Edizione integrale

L’idiota, ha notato Vittorio Strada, è il «più fantastico e uno dei più originali romanzi dostoevskiani». In un’umida giornata novembrina arriva a Pietroburgo il principe Lev Nikolaevič Myškin. È venuto a proclamare la sua verità da “idiota”, che sovverte le tradizionali contrapposizioni tra Bene e Male, tra Amore e Odio e afferma una sua nuova Legge: quella della compassione e dell’accettazione del prossimo. Ma a questa verità tutti si ribellano; a respingerla è soprattutto Nastas’ja Filippovna, donna bellissima e consapevolmente perduta che rifiuta di farsi salvare dal principe e non si sottrae al suo tragico destino, quello di finir vittima del passionale mercante Rogožin. Opera in cui massimamente si trasfondono la visione dostoevskiana del mondo e un profondo sentimento religioso (tanto che nel principe Myškin è stata adombrata la figura di Cristo), L’idiota, definito da Thomas Mann «il romanzo dell’anima», resta tuttora una lettura irrinunciabile e una pietra miliare della letteratura.

«Forse anche qui mi considereranno un ragazzino, e sia. C’è anche chi mi crede un idiota, non ho mai scoperto perché. In verità sono stato talmente malato da non essere molto diverso da un idiota; ma com’è possibile che sia idiota anche adesso quando io per primo mi accorgo che la gente mi considera tale? Io entro e penso: “Mi credono idiota, ma io sono intelligente, e loro non lo sospettano nemmeno”.»

Fëdor M. Dostoevskij

Fëdor Michajlovic Dostoevskij nacque a Mosca nel 1821. Da ragazzo, alla notizia della morte del padre, subì il primo attacco di epilessia, malattia che lo tormentò per tutta la vita. Nel 1849 lo scrittore, a causa delle sue convinzioni socialiste, venne condannato a morte. La pena fu poi commutata in quattro anni di lavori forzati in Siberia e nell’esilio fino al 1859. Morì a San Pietroburgo nel 1881. È forse il più grande narratore russo e uno dei classici di tutti i tempi. Le sue opere e i suoi personaggi, intensi, drammatici, affascinanti, sono attuali e modernissimi. La Newton Compton ha pubblicato L’adolescente, Delitto e castigo, I demoni, I fratelli Karamazov, Il giocatore, L’idiota, Memorie dal sottosuolo, Le notti bianche - La mite - Il sogno di un uomo ridicolo anche in volumi singoli.

GENERE
Narrativa e letteratura
PUBBLICATO
2010
23 dicembre
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
906
EDITORE
Newton Compton editori
DIMENSIONE
758,5
KB

Recensioni dei clienti

Tres triste ,

Carino

Perfetto libro da leggere in giro...non lasciatevi spaventare dal numero delle pagine!

Fil D. ,

correggete gli errori di battitura..

Ottimo libro, mediocre trascrizione in ebook con numerosi errori di battitura, che sebbene non rendano impossibile né difficoltosa la lettura, a volte stonano e distraggono dalla complessità della scena creata.

Altri libri di Fëdor Dostoevskij

The Idiot The Idiot
1869
The Brothers Karamazov The Brothers Karamazov
1915
Le notti bianche Le notti bianche
2014
Delitto e castigo Delitto e castigo
2011
Delitto e castigo Delitto e castigo
2011
I fratelli Karamazov I fratelli Karamazov
2014

Altri hanno acquistato

Gli occhi di Monna Lisa Gli occhi di Monna Lisa
2024
Così parlò Zarathustra Così parlò Zarathustra
2017
Alla ricerca del tempo perduto Alla ricerca del tempo perduto
2011
Armi, acciaio e malattie Armi, acciaio e malattie
2013
Tasmania Tasmania
2022
Anna Karenina Anna Karenina
2014